fbpx

Ripartiamo in questo 2018 con gli articoli, che molti utenti hanno considerato interessanti al fine di migliorare la loro percezione del web e delle strategie digitali ad esso collegate. Iniziamo con un argomento su quello che molti reputano un qualcosa di “scontato”, ma che in realtà pochi “sanno maneggiare” e soprattutto in pochissimi utilizzano realmente. Parliamo di analisi dei dati web, ovvero il primo passo per sviluppare e quindi avviare una qualsiasi strategia di marketing digitale e non.

Perchè voglio partire proprio da questo argomento? Perchè qualche giorno fa ho letto sul profilo LinkedIn di Raffaele Gaito, persona che stimo e seguo giornalmente, una frase di Dan Zarrella che mi convince sempre di più sul fattore “dati” del web.

Analisi dei dati web: tutto parte da qui

Potrebbe essere scontato, come ho scritto qualche rigo più su, ma in realtà non lo è affatto. I dati web sono davvero qualcosa che può aiutare qualsiasi business online a trovare la strada per El Dorado.  La quantità di dati raccolti attraverso un qualsiasi tool di Web Analytics permette da subito di confrontare il proprio pensiero su Buyer Persona e target di riferimento del proprio business con quello che realmente viene riscontrato dai dati oggettivi.

Nulla di meglio dunque, che avere dati che possono confermare oppure controbattere una decisione oppure una convinzione presa. Un’efficace analisi dei dati web è la base di partenza per capire quale è il vero approccio degli utenti al proprio business. Quando si ha a che fare con i dati, non si possono ipotizzare cose, ma si possono solamente prendere decisioni basate su qualcosa di concreto.

Per questo motivo un qualsiasi sito web o e-commerce deve essere assolutamente monitorato con i giusti strumenti di Web Analytics e non solo. Poi le giuste conoscenze sull’analisi dei dati web faranno la loro nello sviluppo di Digital Strategies di successo.

Fare marketing senza dati è come guidare con gli occhi chiusi – Dan Zarrella

Share This